Pianificare l’aggiornamento del proprio sito

Organizzare la pubblicazione di contenuti nel proprio sito e distribuire le risorse per farlo secondo uno schema sono la chiave per un progetto di successo.

Molti utenti, soprattutto chi alle prime armi, identificano spesso nella realizzazione del sito il costo più imponente da sostenere. Sembra quasi che, una volta realizzato il proprio sito, il lavoro sia completo e si possa attendere, pacificamente, l’arrivo del mondo tra le nostre amorevoli braccia. A mio avviso, spesso non è così.

Certo la costruzione, ex novo, di un sito internet e’ un costo non indifferente (anche se ci sono diverse soluzioni oramai che consentono di abbassare i costi in maniera significativa), ma il vero problema è dedicare il giusto tempo al confezionamento dei contenuti. Infatti, a parte alcune tipologie ben precise, la maggior parte dei siti internet richiede una costante produzione di informazioni e l’organizzazione delle loro pubblicazione. Che siano notizie, articoli, brevi informative o prodotti, per poter esprimere al meglio il valore del nostro sito dobbiamo pianificare con attenzione quando introdurre nuovi contenuti e prepararli attentamente. Questo significa selezionare, ad esempio, una serie di argomenti su cui scrivere articoli nei mesi a venire, oppure impostare la pubblicazione di prodotti in modo da favorire prima la vendita dei singoli e poi la vendita di raccolte e/o offerte cumulative.

In generale la pianificazione dovrebbe tenere conto delle esigenze del marketing, degli eventuali eventi (stagionali o meno) a cui partecipare, dei trend da ricercare on line per definire una strategia e, non ultimo, dell’importanza dei contenuti che ci accingiamo a pubblicare. Vi sembra facile? Fate un esperimento: scegliete un argomento di vostro interesse e poi organizzate 5 temi da sviluppare sull’argomento e 5 risorse da presentare. Se poi provate a scrivere anche un minimo contenuto per ognuno, vi renderete conto di quanto può essere difficile (e faticoso).

Eppure è così che funziona. Nella mia vita di sviluppatore ho conosciuto una infinità di clienti che volevano realizzare “il nuovo punto di riferimento per…” e che poi si sono scontrati con la dura realtà di cosa significa fare redazione e impiegare il tempo per cose che sembrano “scontate”. Quanti box con “le ultime news” sono rimasti li vuoti o peggio ancora con 2 articoli “lorem ipsum” di anni prima.

Il mio consiglio è proprio di prepararsi. Organizzarsi una scaletta di pubblicazione con una cadenza inizialmente più “lasca” per poi magri, in momenti interessanti, accelerare e comprimere. Se trattate prodotti, date maggior visibilità ad alcuni e fate ruotare gli altri per garantirvi un senso aggiornamento sempre gradito dai possibili clienti e dai motori di ricerca. E non lesinate sulla qualità dei materiali. Più di una volta ho discusso con titolari di azienda che mi hanno domandato scocciati:”E che dobbiamo scrivere una descrizione per ogni prodotto in magazzino?”. Beh, se lo vuoi vendere, si! Meglio pubblicare 10 prodotti con descrizioni, dettagli fotografici e una buona presentazione che 200 senza possibilità di fare una ricerca.

E non risparmiate sul contenuto. Il “copy” e’ importante. Magari non sempre la cosa più importante, ma non tralasciatelo. Non ho mai visto su Amazon vendere un prodotto con la descrizione “prodotto…”. Si vendono le cose che mostrano attenzione e dedizione.

Datemi retta, se pensate di avviare un’attività on line, cercate di identificare anche le risorse che metterete a disposizione da li ad un anno. E dedicatevi a curarle a dovere.

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi